sfogo

Non è vero che non ho opinioni personali.. è vero che a volte non dico quel che penso. E lo faccio, sbagliando, perché non voglio ferire la persona che ho davanti.

Ho questo terribile difetto.. cerco sempre di immedesimarmi nelle situazioni altrui, di capire il loro punto di vista, il perché delle loro azioni. Lo faccio in modo perticolare con le persone a cui voglio bene, forse a modo mio cerco di proteggerle… Ma il probelma più grande è che sono totalmente incapace di gestire le mie emozioni e i miei sentimenti, nessuno escluso: gioia, dolore, rabbia, paura, amore, odio.. Così me li tengo tutti dentro, e quando non ci riesco escono prepotentemente dai miei occhi sottoforma di copiose lacrime. E non sopporto proprio che gli altri mi vedano piangere, nè amici nè parenti, figuriamoci i nemici. Per questo evito ogni tipo di discussione, perché so che se mi arrabbio automaticamente comincerò a piangere, quindi evito e basta.

Lo so che è sbagliato, ma è l’unico modo che conosco di affrontare la vita. L’unico modo che ho per difendere me stessa dalla mia fragilità.

E’ importante dire agli altri le proprie opinioni, farle rispettare e far rispettare se stessi, ed è proprio quello che io vorrei fare. Ed è proprio quello che non riesco fare.. quindi se qualcuno ha dei buoni consigli sono veramente ben accetti!!

Emma

Annunci

Candele&Crepes

Quando ero bambina il due febbraio, il giorno della candelora,  mi recitavano sempre questa filastrocca:

“Quando vien la candelora

che sia nuvolo o che piova dell’inverno siamo fora,

Se c’è il sole o il solicello

siam nel mezzo dell’inverno”

il due febbraio, il giorno in cui si benedicono le candele.

Secondo la religione cattolica è il giorno della presentazione dei Gesù al tempio di Gerusalemme, così come prescritto dalla legge giudaica dell’epoca.

Navigando sul web in cerca di informazioni sulle origini di questa ricorrenza ho scoperto che in francia la candelora è il giorno delle crepes. La tradizione vuole che le crepes siano fatte saltare alla luce delle candele, tenendo in mano una moneta. Questo assicura prosperità e fortuna per l’anno appena iniziato.

Perché non provare, mi son detta!

Così ho rispolverato le mie ricette per preparare le crepes e ho organizzato un “Candelora Party” a casa mia, domani sera. Qualche amico, tante candele e soprattutto crepes a volontà..

Se qualcun’altro volesse provare ecco la mia ricetta base:

INGREDIENTI:

Latte 500 ml

Farina 00 200 gr

Burro 60 gr

Uova 4

Zucchero 1 cucchiaino

Burro per ungere il padellino

Procedimento: Setacciare la farina in una terrina, aggiungere le uova e qualche cucchiaio di latte e amalgamere il composto utilizzando una frusta a mano. Continuando a mescolare, versare lentamente il restante latte, il composto deve risultare abbastanza liquido. Poi aggiungere il burro fatto fondere a bagnomaria, lo zucchero e mescolare ancora. Far riposare il composto per un’ora. Dopodichè  riscaldare un padellino con rivestimento antiaderente, ungerlo con il burro fuso con l’aiuto di un pennello o con un tovagliolo di carta (facendo attenzione a non scottarvi!!! ^_^). A questo punto versate nel padellino 2 cucchiai di composto, ruotatelo in modo da farlo distribuire in modo uniforme e cuocetelo da entrambi i lati. Ripetete questa operazione fino a terminare il composto.

Adesso potete dare libero sfogo alla vostra fantasia e farcire le crepes nel modo che preferite, nutella, crema, panna, frutta ecc..

Che altro dire… Buon appetito!!!

Baci Emma ♥